Questo sito Web utilizza i cookie per fornire tutte le sue funzionalità. Utilizzando questo sito Web, accetti il nostro utilizzo dei cookie - Leggi di più - Nascondi

PALAZZO DI VARIGNANA

un marchio che ha una storia da raccontare.

Il marchio rappresenta una filosofia unica
di un luogo di esperienze i cui valori fondanti sono Tradizione, Territorio, Eccellenza e Salute.


“Un benestante che possiede un terreno nel comune di Varignana si mise in pensiere questi ultimi anni di estraere dell’olio dalle olive, che vi portano alcuni alberi vecchi cariosi, e mal tenuti. Quest’ olio, che io ho assaggiato, è chiaro, d’ ottimo gusto, e superiore assai a quelli che comunemente si vendono. Dio volesse che si rimettesse una volta la coltura trasandata degli ulivi, che con tanto vantaggio vestivano e abbellivano in altri tempi le nostre Colline”.


Così scriveva nel 1821 Gioan Ignazio Molina nelle sue "Memorie di Storia Naturale", auspicando il ritorno a Varignana della nobile coltura dell'olivo. Studi e ricerche storiche hanno infatti rivelato che in questa terra d’Emilia, dai tempi dei Romani fino al 1700, si coltivava l’olivo. Una storia che si interruppe a causa della così detta piccola glaciazione. A 400 anni di distanza, Palazzo di Varignana ha riportato le varietà più antiche di olivo a popolare le colline, ricucendo tempo e spazio per tornare a produrre un olio extra vergine d’oliva di altissima qualità. A partire dal 2015 si è dato avvio a un ambizioso progetto agronomico che ha portato a riqualificare il paesaggio riportando in attività grandi porzioni di terreni incolti. Importanti opere di drenaggio, bonifica, pulizia di fossi e regimentazione delle acque piovane hanno ridotto il dissesto idrogeologico allo scopo di rivalutare questa zona rendendola il teatro per un nuovo rinascimento.
Palazzo di Varignana si estende oggi su oltre 250 ettari di fondi agricoli, che coprono una vasta area della collina a Sud della Via Emilia, nella frazione Varignana a Castel San Pietro Terme. Tra questi, 120 ettari di oliveti danno vita a un prezioso Extra Vergine, che rappresenta un’eccellenza nel panorama dell’olio d’oliva italiano. Agli oliveti si aggiungono 35 ettari di vigneti, in cui si coltivano uve prevalentemente autoctone, tremila metri di orto, un ettaro di mandorleto, un fragoleto, un frutteto di mele, pere, albicocche e ciliegie, 4000 metri coltivati a goji, un orto terrazzato con 42 diverse erbe aromatiche e una originalissima e rara produzione di zafferano. I frutti di questa terra, oltre a rappresentare la base della cucina proposta all’interno del Resort, hanno dato origine a una linea di prodotti a marchio Palazzo di Varignana, che include 5 tipologie di Olio Extravergine di eccellenza, il primo spumante metodo classico Pinot Nero e il Sangiovese Superiore Doc, confetture e frutta da bere, pistilli di zafferano, sali aromatizzati con le erbe officinali.
Tutti prodotti autoctoni e a km0, sani e naturali, idee perfette per una colazione dietetica e salutare, che nascono da tecniche di coltivazioni innovative, ma sapientemente coniugate all’esperienza artigianale. Le confetture e tutti i prodotti sono acquistabili online. Il brand Palazzo di Varignana è portavoce di una filosofia i cui valori fondanti sono Tradizione, Territorio, Eccellenza e Salute. Il progetto è in continuo sviluppo: nel 2021 è in costruzione una nuova Cantina semi ipogea di 1200 metri con area degustazione e, sempre entro l’anno, è previsto il conseguimento della certificazione Bio, mentre nel 2022 la realizzazione di un frantoio, così da poter garantire la filiera integrata al 100%.



A Palazzo di Varignana ospitalità e agricoltura si fondono per offrire un’esperienza autentica, a stretto contatto con la natura delle
meravigliose colline che ci circondano, assaporando i prodotti coltivati dalla nostra azienda agricola.



L’OLIO EXTRAVERGINE DI PALAZZO DI VARIGNANA

La passione che il fondatore di Palazzo di Varignana – Carlo Gherardi - nutre da sempre per la pianta di olivo è alla base di questa storia. Oggi 150 ettari di nuovi oliveti disegnano il profilo dei colli bolognesi circostanti il resort: oltre 100.000 piante danno vita a un olio extravergine di oliva di altissima qualità, dalle sensazioni gustative intense e di grande complessità aromatica. Le origini antiche di questa coltivazione si conciliano con le moderne tecniche di allevamento a spalliera e raccolta meccanizzata, rendendola produttiva ed estremamente sostenibile. Oggi Palazzo di Varignana raccoglie oltre 400.000 kg di olive da cui si producono circa 60.000 litri di olio. Ogni anno nuove porzioni di oliveto entrano in produzione, andando a definire un percorso di qualità che porterà – anno dopo anno – Palazzo di Varignana ad essere il primo produttore in Emilia Romagna di olio evo biologico oltre che un caso di scuola nella creazione di filiere di qualità agronomica, ripristino di colture autoctone e tutela del paesaggio. L’amore e il rispetto per il territorio hanno portato a scegliere le più rappresentative cultivar dell’Emilia Romagna, come la Ghiacciola e la Nostrana di Brisighella. Queste, insieme alle varietà Frantoio e Leccino, presenti in minor percentuale, vanno a comporre circa la metà delle coltivazioni di olivo (110 ettari) con una densità di 450/500 piante per ettaro. Nell’altra metà degli oliveti, sono presenti cultivar del centro Italia, come il Maurino e il Leccio del Corno, con una densità di circa 900 piante per ettaro. La cura e l’attenzione per ogni fase, dalla coltivazione al confezionamento, dà origine a 5 tipologie di Olio Extravergine di eccellenza, di cui tre Monocultivar per le varietà Ghiacciola, Nostrana e Correggiolo. Di particolare valore sono i due Blend: il Riserva nel quale troviamo Frantoio, Leccino e Pendolino e il Cru Selection prodotto miscelando sapientemente le varietà Maurino e Correggiolo. Ogni cultivar esprime una propria identità, che si traduce ogni stagione in un olio diverso, come una tavolozza composta da varie sfumature di verde e con tonalità olfattive che spaziano dai fruttati medi a quelli intensi. Punta di diamante della produzione è sicuramente il Monocultivar Ghiacciola "Claterna" pluripremiato principali guide di settore: ha ricevuto infatti la menzione "Grande Olio", attribuita dalla Guida agli Extravergini 2019 di Slow Food come "olio eccellente nella sua categoria per pregio organolettico, aderenza al territorio e alle sue cultivar" e le “Tre Foglie”, il massimo riconoscimento attribuito nella nuova edizione della guida Oli d’Italia 2019 del Gambero Rosso, dedicata ai migliori extravergine italiani. Alle menzioni nazionali, si sono poi affiancati altri riconoscimenti internazionali: il Gold Prize al Japanese Olive Oil Prize (JOOP), il più importante concorso internazionale del panorama giapponese dell'olio d'oliva e il Silver Award alla 2019 New York Olive Oil Competition. Tutti gli Extravergine di Palazzo di Varignana sono, inoltre, entrati nella prestigiosissima guida Flos Olei. Il progetto food di Palazzo di Varignana mira a diffondere la cultura dell’Olio Extra Vergine di Oliva, proponendo un’esperienza a 360° alla scoperta del vero olio d’oliva italiano, che parte dalla coltivazione e prosegue all’interno del Resort. L’ospite è accompagnato alla scoperta diretta degli Oli attraverso percorsi di degustazione degli extra vergini; menù oliocentrici presso i ristoranti si fanno carico di stabilire nuove occasioni per scoprire il rapporto tra olio e alimenti, tra cucina e materia; trattamenti e massaggi oliocentrici presso la Spa portano nella dimensione die piaceri dei sensi e nella cura della bellezza i valori naturali che la terra prima e l’olivo poi hanno saputo distillare.



LA LINEA DI PRODOTTI ENOGASTRONOMICI

All’interno della tenuta di Palazzo di Varignana, i terreni non vocati naturalmente alla coltivazione dell’olivo, sono stati utilizzati per altre colture, capaci di valorizzare le caratteristiche orografiche, l’esposizione solare, il livello di umidità e la portata dei venti. Sono così nate aree adibite a frutteto di melograno, nocciolo, albicocche, pesche, ciliegie e susine. Nel 2016 è stato acquistato il podere Rio Rosso con 7 ettari di terreno ridotti a una selva impenetrabile; con il disegno agronomico e paesaggistico ė stato realizzato uno dei più interessanti orti della Regione. A tutto questo si aggiungono 35 ettari di vigneti nei quali si coltivano uve prevalentemente autoctone. Nel 2018 sono state realizzate le prime due referenze del progetto enologico, lo spumante metodo classico Pinot Nero e il Sangiovese Superiore Doc. Le etichette di Palazzo di Varignana sono il risultato di un progetto in continua evoluzione e crescita, che prevede anche la produzione di vini privi di solfiti. La linea di prodotti di Palazzo di Varignana include anche: Confetture artigianali senza zucchero e frutta da bere: perfette per una colazione sana e veloce, sono confetture di frutta coltivata e raccolta nei poderi delle colline di Varignana, selezionata con cura e lavorata a mano entro 24 ore in un piccolo laboratorio artigianale in Romagna. Bacche di Goji: nell’orto giardino Rio Rosso di Palazzo di Varignana viene coltivata la pianta di Goji, originaria del Tibet, appartenete alla famiglia dei pomodori e peperoncini. Le sue bacche, ricche di antiossidanti naturali e vitamina, sono conosciute per le loro proprietà benefiche. Selezione di zafferano: all’interno dell’Orto giardino Rio Rosso sono presenti 400mq di zafferano, una spezia che si ricava dagli stigmi del fiore di Crocus sativus. A Palazzo di Varignana ogni fiore si schiude ai raggi del sole e si serra quando è buio o piove. Sali aromatizzati: nascono dall’incontro tra il pregiato Sale marino di Cervia e le erbe aromatiche coltivate nei terrazzamenti dell’orto giardino del Podere Rio Rosso a Varignana. Un prodotto unico, naturale ed elaborato con cura artigianale. Alla linea di prodotti autoctoni si unisce inoltre una selezione di proposte di eccellenza, scelte per la loro tradizione e alta qualità: una raffinata linea di tè, un’accurata selezione di pregiato cioccolato artigianale italiano e una nuova linea di miele artigianale locale. Il collegamento con il territorio e la storia che caratterizza i prodotti Palazzo di Varignana è rappresentato dal simbolo stesso del marchio, che prende spunto dalla moneta romana trovata nel vicino sito archeologico di Claterna. Un’antica città di epoca romana il cui massimo splendore risale al I secolo a.C., quando fu punto di riferimento per il territorio circostante, densamente popolato e in fase di grande espansione economica e produttiva. La moneta presenta due volti celebri associati: Ottaviano nel fronte, Cesare nel retro.



IL FRANTOIO E LA CANTINA

Attualmente, i terreni coltivati a olivo sono circa 120 ettari, ma sono destinati ad aumentare entro i prossimi anni. Per questo, entro il 2022 sarà costruito il nostro Frantoio, che ci consentirà di seguire al 100% il processo di realizzazione dell'Olio Extravergine Palazzo di Varignana, dalla raccolta delle olive alla lavorazione e alla molitura finale.

Anche il progetto vinicolo sta prendendo sempre più forma: gli ettari vitati sono ad oggi 35, dai quali produciamo il nostro Sangiovese DOC e lo Spumante Metodo Classico a marchio Palazzo di Varignana. Per questa ragione, entro il 2021, termineremo la realizzazione della nostra Cantina.

I RISTORANTI

I ristoranti del resort sono il palcoscenico ideale per esaltare il gusto unico delle nostre selezioni di Olio Extravergine.

In particolare il Pool Restaurant AUREVO, il cui nome nasce come evocativo omaggio all'Olio Extravergine, Oro Verde frutto delle terre circostanti, che il resort coltiva direttamente grazie alla propria società agricola. L'Olio Evo è diventato l'anima e l'ispirazione principale della squadra di Chef giovani e creativi del ristorante: ogni piatto, infatti, viene concepito per esaltare i diversi sentori della nostra linea di oli extravergine, nati esclusivamente da cultivar autoctone e di qualità eccellente e certificata.

I NOSTRI PRODOTTI AGROALIMENTARI

La passione che il fondatore di Palazzo di Varignana nutre da sempre per la pianta di ulivo e per la storia di Claterna hanno riportato questa coltura, per secoli dimenticata, nel nostro territorio. La linea di prodotti autoctoni si completa con le confetture e i succhi, realizzati con frutta coltivata e raccolta nei nostri poderi e lavorata a mano in un piccolo laboratorio artigianale. Dai terrazzamenti del nostro Orto Giardino del Rio Rosso arrivano anche le 9 diverse varietà di erbe aromatiche utilizzate per i sali aromatizzati, un condimento dal gusto unico grazie all'incontro con il pregiato sale marino di Cervia.

Ai prodotti coltivati direttamente dalla nostra azienda agricola, si affianca una selezione di prodotti d'eccellenza, in collaborazione con aziende primarie che condividono i valori di Palazzo di Varignana, quali la ricerca della qualità e il rispetto della grande tradizione italiana. Nasce così una raffinata linea di tè pregiati dai profumi inconfondibili, grazie alla ricerca dei nostri esperti blender, che nel 2015 hanno creato il Don Carlo e Perle di Palazzo, cui si è aggiunta nel tempo una raffinata selezione. Si aggiunge anche una linea di mieli locali artigianali, curati da apicoltori locali e dalle caratteristiche organolettiche esclusive e una di cioccolato artigianale italiano , con cioccolatini e un'ottima crema spalmabile realizzata con l'olio extravergine di Palazzo di Varignana e nocciole IGP.

Le proprietà nutrizionali dell' Olio Evo Palazzo di Varignana lo rendono il partner perfetto per gli sportivi professionisti, accompagnandoli ogni giorno verso nuovi traguardi. Ecco le nostre partnership: 

 

 

2019

 

DAVIDE CAMPAGNA - MARATONA DI TOKYO

Il maratoneta e food blogger Davide Campagna ha ottenuto il suo personal best alla Maratona di Tokyo nel Marzo 2019, portando il nome dell' Olio Evo Palazzo di Varignana fino nel lontano Sol Levante

 

GIRO D'ITALIA

In occasione Giro d'Italia 2019, abbiamo lanciato la campagna "A tavola con i campioni", diventando fornitori ufficiali 

OLIODELGIRO

 

JERSEY SPONSOR PER VIRTUS IN BASKETBALL CHAMPIONS LEAGUE 

Insieme a Virtus, in qualità di Jersey Sponsor, abbiamo avuto l'orgoglio di vincere la Basketball Champions League della stagione 2018/2019

 

 

2020

 

VIRTUS

La partnership con Virtus continua nel 2020, estesa anche al campionato di Serie A e alla prima squadra femminile